Vita da editor – parte 5

E siamo già arrivati alla quinta puntata (clicca qui per trovare la numero 1). E ho già iniziato due frasi con una congiunzione, ché tanto ormai va di moda e molti non lo considerano nemmeno più errore. Mi rimprovererei da sola se non vi avessi promesso, la scorsa settimana nella puntata 4, di parlarvi della mia prima macchina da scrivere Olivetti.

Per chi non conoscesse l’azienda Olivetti, non vi preoccupate, non vi sto giudicando come cattive persone… Però, ecco, andate a fare un ripassino qui perché è davvero una pietra miliare della filiera editoriale, italiana e non solo.

Ma la cosa (e sì, ancora congiunzioni a inizio frase!) che volevo raccontarvi in realtà era un aneddoto sulla mia infanzia. La scorsa settimana vi ho parlato della mia macchina da scrivere di Barbie. A lei ne è seguita una da adulti, che custodisco gelosamente a casa.

Sapete come la usavo? Cosa ci facevo?! Provate a indovinare. Indizio: avevo 8 anni.

23519193_393136691106418_1350061481314551573_n

Questa è la foto che vi avevo promesso: postazione di lavoro, Word aperto e, per dare una botta di vita, tisana al finocchio.

Scrivevo le parole con l’inchiostro nero, l’ultima sillaba in rosso; quella doveva essere la prima della parola seguente e così via. Vi faccio un esempio: casaporealvolo (nell’ordine sono casa, sapore, realtà e tavolo). Mi divertivo tantissimo così. A 8 anni. Lo so, non sono stata una bambina “classica”. Ma questo (e siamo a quota 4) penso che fosse chiaro dall’adulta che vi sta scrivendo ora.

La morale del mio racconto, che ho ricordato davvero con piacere e condiviso con voi, che non siete solamente il mio pubblico ma lettori una lettera aperta con cui condivido per la rubrica “Vita da editor” i miei ricordi, è che non importa quanto tu sia nerd già da bambina, importa quello che sarai da grande. Nella fattispecie una laureata in Lettere, un po’ grammarnazi, che lavora come correttrice di bozze. E questo (quota 5) mi rende felice.

Grazie, lettore, per essere arrivato fino alla fine di questa puntata. Non perdere, la prossima settimana, il sesto episodio. PS: domani mattina sul sito verrà pubblicata una notizia importante per tutti voi, un mio regalo. Stay tuned!

Come sempre mi potete trovare sui social tramite @fgservizieditoriali. Per collaborazioni o informazioni cliccate qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...