Differenza tra editing e correzione di bozze

fgservizieditoriali@gmail.com

Chi siamo? Da dove veniamo? Dove andiamo? Sono queste le grandi domande dell’universo. Ah, no. Ce n’è anche un’altra: qual è la differenza tra editing e correzione di bozze?

L’editing è un’analisi accurata del testo, volta a valorizzarlo sotto ogni sfaccettatura. Un editing può essere fatto a qualsiasi genere di romanzo, saggio o tesi/tesina. È una sorta di taglio e cucito del testo, in cui l’editor rimane sempre in secondo piano perché, a primeggiare, restano sempre e comunque l’autore e il suo testo. Oltre alle specifiche richieste dell’autore, l’editing presta particolare attenzione a migliorare:

  • stile del testo;
  • contenuto (controllo che quanto scritto sia verosimile nel caso dei romanzi e vero per saggi, tesi e tesine);
  • dialoghi;
  • trama;
  • ambientazione;
  • punti di vista;
  • personaggi;
  • armonia del testo;
  • imperfezioni;
  • divisione in capitoli;
  • numeri di pagina;
  • interruzioni di pagina;
  • climax.

La correzione di bozze, invece, è un processo fondamentale per ogni tipo di manoscritto, che sia un romanzo, una tesi/tesina, un saggio o una raccolta di poesie. Può essere fatta su carta o con Word/OpenOffice. Permette di:

  • eliminare refusi;
  • eliminare errori di battitura;
  • correggere i lapsus;
  • eliminare errori grammaticali;
  • migliorare la punteggiatura;
  • eliminare le ripetizioni;
  • aggiustare le interlinee;
  • eliminare le spaziature in eccesso;
  • inserire gli a capo dove servono;
  • eliminare gli errori sintattici;
  • passare dal corsivo al tondo o al grassetto e viceversa;
  • dare uniformità sintattica e grafica al testo (in particolare nell’uso di citazioni, dialoghi, date e note).